I dubbi del giovane Renzi

I dilemmi del giovane Renzi...
I dubbi del giovane Renzi…

Qualora a qualcuno possa interessare il giovane Renzi, quel belloccio dal volto pulitino pulitino  candidato delle primarie di centro-centro-sinistra (est-nordest?) nonchè pluriparagonato all’Obama americano nonchè Sindaco di Firenze quando ci va e gli va nonchè rottamatore (in quanto amatore di rottami?) nonchè ex concorrente della ruota della fortuna nonchè sponsorizzato da numerosi gruppi finanziari con cui si è incontrato a porte chiuse (chissà a prometter cosa) nonchè frequentatore di Arcore nonchè pio-devoto-cattolico sin da quando fa politica nonchè professorone di “medicina” ma mooolto alternativa che può permettersi di cazziare i medici quando parlano di aumento di tumori nelle zone dell’ILVA di Taranto nonchè portatore sano di slogan nonchè esperto della propria città bloccata da pochi centimetri di fango e neve ha dei dubbi…

Ha saputo che ad Orvieto c’è stato tempo bruttino e che il fiume è stato cattivello cattivello e, probabilmente non volendosi far schizzar di fango l’immacolata camicetta da primo della classe, ha deciso di fare quasi come il suo emulo americano, l’Obama in prima linea durante il disastro naturale dell’uragano, che era sempre sui luoghi del dramma; infatti l’appuntamento che aveva ad Orvieto per presentare il suo programma non si fa più come dice lui, non si fa più “Adesso”, si farà con calma, ad emergenza finita, quando è tutto pulitino pulitino, come volto e camicietta, come il sederino d’un bambino.

Annunci

Un pensiero su “I dubbi del giovane Renzi”

I commenti sono chiusi.