The Day After

Buon Day After.

The Day AfterA poche ore dallo spoglio le immagini che restano sono quelle della prima festa a 5 Stelle, vincenti nonostante tutti i media contro od a minimizzarne contenuti e capacità, nonostante le “illustri” personalità che ne hanno messo a nudo l’unico vero limite, l’inesperienza nella materia delle pratiche politiche nei palazzi romani, non tanto per quelle in luce, ma soprattutto per quel mondo sotterraneo in cui si muovono i politici veri che appaiono sempre in contrapposizione ma troppo spesso sembrano decidere assieme, e soprattutto contro questo assurdo sistema elettorale che frustra i desideri della maggioranza degli Italiani premiando gli apprendisti stregoni, alchimisti di coalizioni create ad hoc per questo pazzesco premio di maggioranza dato in nome di una governabilità che poi, come vedete, non riesce ad ottenere. Ne parleremo ma ci sarà tempo.

Per ora ci godiamo il risultato con questi semplici annunci.

  • Noi, la prossima volta, avremo già imparato, e qualunque sia il sistema elettorale, vinceremo.
  • Noi a Roma, in quel mondo sotterraneo d’accordi ed inciuci, porteremo riflettori e telecamere.
  • Noi ci saremo, non faremo assenze, non permetteremo ai pianisti di far passare leggine e normette di nascosto.
  • Permetteremo solo l’elezione di un nuovo Presidente della Repubblica davvero super partes, che non firmi a manetta ogni decreto che gli passi sotto al naso, che si ricordi, in quanto capo supremo del consiglio di difesa, che l’Italia la guerra la ripudia.
  • Noi proporremo tutto quanto nel nostro programma e le iniziative proposte dalla cittadinanza, senza votazioni segrete. Contribuiremo fattivamente alle attività Parlamentari senza sterili contrapposizioni ideologiche, quello che è giusto è giusto, ciò che non lo è NON PASSA!
  • Noi saremo portati d’esempio, rigorosi e giusti, umani e concreti, attenti e coscienti; non di meno chiederemo agli altri.
  • Noi non perderemo d’attenzione ne i territori locali, spina dorsale e motore del paese, ne il mondo oltre la nostra nazione, contagiando innanzitutto l’Europa.

Come è noto i cittadini iscritti al MoVimento saranno in rete con gli eletti e contribuiranno proattivamente all’azione politica e legislativa nell’ottica che Senatori e Deputati, a 5 Stelle o di altra estrazione, non sono degli “Onorevoli”, ma dei dipendenti pubblici al servizio dei cittadini, delle comunità con l’alto scopo di permettere una vita migliore a tutti. Pertanto oggi, il giorno dopo, nel momento in cui i partiti hanno scoperto che la casta non è inattaccabile, che i cittadini hanno voce, oggi noi cominciamo a lavorare.

A presto, su questi territori

Annunci