Il Garante del Contribuente

Non tutti sanno che esiste uno “Statuto dei diritti del Contribuente”.

generale giorgio biancoSi tratta di una serie, chiara, di enunciati raccolti in una legge del 27/07/2000, la n° 212 (approfondisci).

L’art. 13 di questa legge istituisce il Garante del contribuente che provvede su richiesta del contribuente ad accertare se effettivamente vi siano state violazioni perpetrate dai Funzionari civili o militari dell’amministrazione finanziaria. Il Generale Giorgio Bianco, Tuderte d’adozione, getta un grido d’allarme sullo svuotamento della figura del “Garante del Contribuente” e sulla riduzione del personale avvenuta gli Uffici finanziari regionali di Perugia.

Precendentemente il “triunvirato” composto dall’avvocato Giovanni Morani, già presidente del Tribunale civile e penale di Perugia, dal dottor Vincenzo Pilone e dallo stesso Generale Giorgio Bianco. Ora resta in servizio solo quest’ultimo, nel video qui di seguito la sua amara denuncia.

L’Ufficio del Garante, istituito nel 2000, è un organo collegiale operante in piena autonomia al quale sono demandati numerosi compiti a tutela del contribuente. Esso di norma interviene sulla base di segnalazioni del contribuente stesso o di altro soggetto interessato che lamenti disfunzioni, irregolarità, scorrettezze, prassi amministrative anomale o irragionevoli o qualunque altro comportamento suscettibile di incrinare il rapporto di fiducia tra cittadini e amministrazione finanziaria. Ma oggi questo istituto è sotto attacco!

“In pratica – spiegava il Generale Bianco – è il ‘difensore civico’ in materia fiscale, con potere d’intervento non nel merito delle verifiche ma sulle procedure adottate e sulla funzionalità dei servizi, con la segnalazione di possibili pregiudizi a danno dei contribuenti al fine dell’avvio di eventuali azioni disciplinari”.

Bianco, che ha alle spalle un’esperienza di oltre 50 anni nell’Amministrazione finanziaria, prima nella Guardia di Finanza e successivamente come ispettore centrale al Secit, ha sempre sottolineato come fino ad oggi la missione del Garante sia stata probabilmente sottovalutata, a fronte invece di un ruolo che può risultare nevralgico per gli equilibri del sistema.

Adesso però si trova spalle al muro, lasciato solo dalle istituzioni che hanno ridotto funzioni e personale, e fuori dalla possibilità di raggiungere i massmedia, che gli hanno chiuso le porte dell’informazione.

L’incarico conferito dal presidente della Commissione Tributaria Regionale prevede una durata quadriennale e risulta rinnovabile per un secondo mandato. In precedenza, dal 2001 al 2009, l’Ufficio del Garante per il contribuente dell’Umbria è stato retto infatti ininterrottamente dal dottor Nicolò Restivo, dal Generale Pasini e dal dottor Taddonio.
L’Ufficio, che si avvale di una segreteria ed è aperto tutti giorni dal lunedì al venerdì (orario 9-13) presso il palazzo degli Uffici Finanziari di Perugia (Via Canali 12, ingresso C, piano secondo; tel. 075.5145991, email: dr.umbria.garante@agenziaentrate.it).

“Il Garante – informa una nota diffusa in occasione della lontana nomina – deve presentare ogni sei mesi una relazione sull’attività svolta al Ministro delle Finanze, al direttore regionale delle Entrate, ai direttori compartimentali delle dogane e del territorio nonchè al comandante della Guardia di Finanza, individuandone gli aspetti critici più significativi e prospettando le relative soluzioni; con relazione annuale fornisce poi al Governo e al Parlamento dati e notizie sullo stato dei rapporti tra Fisco e contribuente nel campo della politica fiscale”.

Il Generale Giorgio Bianco, che è laureato in scienze politiche, in giurisprudenza ed in sociologia, nonchè specializzato in scienze della sicurezza economico-finanziaria ed in criminologia clinica e psichiatria forense, si è messo insieme ai suoi colleghi subito all’opera per dare concretezza al nuovo servizio assunto. “Informare i cittadini sui compiti e sull’attività dell’Ufficio del Garante – sottolinea – è il primo fondamentale passo per assolvere con pienezza il compito affidatoci”.

Noi aggiungiamo che informare su quante vessazioni questo delicato raccordo tra istituzioni e cittadini stia subendo sia doveroso e sia importante.

Silvio Torre –  MoVimento 5 Stelle città di Orvieto, Umbria
su segnalazione del cittadino Filippo Gallinella, deputato a 5 Stelle della nostra regione
Orvieto5Stelle.it

Annunci

1 commento su “Il Garante del Contribuente”

I commenti sono chiusi.