L’assessore lo porta babbo natale?

Senza nulla togliere all’impegno personale dei cittadini del Centro Commerciale Naturale ma il fatto che gli eventi natalizi e la gestione della tessera parcheggi sia stato abdicato a loro è grave. Non si può fare che i privati facciano le veci dell’assessore agli eventi d al commercio, dimissionario da troppo tempo ed invisibile sin dall’inizio, e anche perchè poi finisce che si creano disparità tra i facenti parte delle varie associazioni e questo non lo vuole nessuno, nemmeno il commerciante più avvantaggiato (se sa fare commercio, il bottegaio rancoroso è diverso) e dato che è comunque un ruolo pubblico Germani deve trovare questa quadra delle deleghe perchè…

….se da un lato la partita agricoltura è seria, ed era la meno praticata dall’assessore uscente mentre intanto i consorzi hanno proceduto all’ennesimo contingentamento di produzione, dall’altro c’è lo sviluppo economico (altra delega vacante) ed andiamo ad aree interne senza l’assessore ma con un delegato nei banchi di maggioranza (Taddei, capogruppo Pd) e si può immaginare che non dovrebbe essere così. Poi c’è la delega al marketing territoriale che, vabbè, è come sparare sulla croce rossa, la Cultura ed i grandi eventi per i quali tra interrogazioni, interventi in aula e richiami in prefettura avremmo già detto tutto in varie occasioni ma vogliamo chiedere invece una quantificazione di ciò che è stato fatto per esempio al “museo diffuso”. Parliamo del Teatro? Lasciando perdere se a me piace o meno la direzione artistica attuale, se riscontro la bontà dell’operato di Tema mi domando in quella partita tutta giocata da Ceprini, Calcagni e c. come mai c’era Germani e non lei. Così proprio non va, spero che dopo questa accidente di direzione Pd spariscano quei veti contrapposti che poi dice che quelli telecomandati sono i cinquestelle, ma per piacere e per cortesia, andiamo. Non possiamo aspettare un concentrato di questi 5 anni negli ultimi mesi solo per fare grancassa elettorale, sarebbe imperdonabile.

Annunci