MAB UNESCO

IL MONTE PEGLIA È UFFICIALMENTE RISERVA MONDIALE DELLA BIOSFERA MAB UNESCO GRAZIE AI PROMOTORI A CUI VANNO TRIBUTATI I DOVEROSI COMPLIMENTI E RINGRAZIAMENTI. ORA BISOGNA LAVORARE PER RENDERE VIVO QUESTO GRANDE RISULTATO.

Non senza orgoglio il Comune di Orvieto è stato partecipe tra i promotori per rendere il Monte Peglia patrimonio mondiale UNESCO per la biodiversità, e non senza soddisfazione annunciamo che questo obbiettivo è stato raggiunto. La nostra portavoce, avv. Lucia Vergaglia, ha fortemente voluto che fosse l’intero Consiglio Comunale ad aderire ed in qualità di presidente pro tempore della Commissione ha promosso la presenza ed una irrituale ma necessaria e pubblica audizione nella sede consiliare del comitato promotore ed il voto del Consiglio al completo per rafforzare l’atto. Una scelta che rende tutti gli orvietani egualmente rappresentati nel momento della scelta di tentare la candidatura UNESCO ed egualmente vincitori oggi che le Nazioni Unite hanno riconosciuto il valore dei nostri territori.

lucia su orvieto24 per la marcia del rispetto 3«Soddisfazione e consapevolezza che si aprono nuove strade per lo sviluppo dei nostri territori, anche se senza i toni trionfalistici che rilancia chi parla dell’equivalenza di questo riconoscimento con un controvalore economico immediato.

La verità è che si tratta di un riconoscimento di grande valore e, se siamo così bravi da farne fondamento per nuovi spazi di crescita del territorio, che il vero lavoro comincia adesso e sarà una sfida per tutti noi.»

Estratto dalle pagine del Comune di Orvieto al momento della presentazione del progetto.

La V. Presidente della 2^ Commissione, Cons.ra Lucia Vergaglia (M5S) ha ricordato che “il provvedimento è stato dalla commissione che ha ritenuto necessario avere alcuni chiarimenti rispetto all’ambito geografico su cui ricadrebbe tale riconoscimento che è, senza dubbio, una occasione da cogliere. Nell’ipotesi che questo traguardo non si raggiungesse, il contraccolpo di immagine sarebbe notevole, quindi quali possibilità concrete si possono mettere a disposizione attraverso il Comune di Orvieto? Inoltre, la commissione tecnica che ha fatto i sopralluoghi è a conoscenza della presenza di una discarica sul territorio”.

A seguire l’intervento dell’avv. Di Paola del comitato promotore.

“Siamo stati onorati dell’adesione del Comune di Orvieto ed è un grande onore per me parlare al Consiglio Comunale di questa città che è multi dimensionale e millenaria – ha dichiarato l’Avv. Di Paola – si è costituito un modello di partenariato pubblico-privato e, per nostra scelta, senza aver richiesto soldi pubblici. I tempi mutevoli che stiamo attraversando ci spingono ad immaginare modelli attrattivi diversi, tali da far tornare questi territori attrattivi appunto, prospettiva di grande fascino che si avvale di grandi apporti scientifici.

Il dossier è tutt’ora suscettibile di modificazioni marginali. Le preoccupazioni prospettate possono essere valutate dal nostro Comitato Scientifico ed essere eventualmente corrette. I prossimi due step – nazionale e europeo, a Parigi – ci consentono di fare le dovute valutazioni. Posso anticipare che l’intento è quello di accogliere in termini scientifici le proposte. Il progetto si attesta sul riconoscimento ad essere riserva mondiale della biodiversità che tutti vogliamo, a prescindere dalle sensibilità politiche. Ci stiamo confrontando con realtà globali e il progetto sta ricevendo grandi considerazioni, lo scorso mese anche presso una Fondazione culturale a Bolzano, i cui rappresentanti sono rimasti colpiti del modello culturale proposto, ed Orvieto può tornare ad essere ponte di dialogo dalle Dolomiti fino al Mediterraneo. Questa è la proposta culturale che vogliamo portare avanti. Questa è la stagione della lungimiranza. Sulla eventuale bocciatura, e che questa possa avere ripercussioni negative, io dico che è già un successo ed un onore essere arrivati alla presentazione della candidatura. E’ cioè un aspetto premiante. Per questo ci facciamo forti della qualità della proposta culturale che portiamo avanti. Se anche non venisse accolta la candidatura, il patrimonio di conoscenza che abbiamo a nostro favore sarà messo a valore. Sono disponibile a dare vita ad ulteriori momenti ed occasioni di confronto anche pubblici”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.