Orvieto città per la Costituzione. Art. 1

ART.1 – IL LAVORO INNANZITUTTO

Dopo aver fatto approvare la proposta di Orvieto città per la Costituzione abbiamo creato le condizioni perché il lavoro fosse in primo piano:

➊ abbiamo inserito il diritto al lavoro nello Statuto cittadino.
➋ abbiamo fatto modificare le regole in modo che il comune potesse partecipare alle iniziative della rete delle politiche attive per il lavoro.
➌ abbiamo fatto approvare l’istituzione dello sportello lavoro per l’incrocio tra domanda e offerta sul territorio.
➍ abbiamo proposto ma non è stato approvato il disciplinare del codice etico per gli appalti comunali che andassero al lavoro di qualità.
➎ siamo intervenuti perché il comune sostenesse lo sportello per l’occupazione presente in Piazza del Popolo.

Questo non basta ed il Comune non si può sostituire alla iniziativa privata ma deve creare le migliori condizioni possibili e non può rimanere con le mani in mano come accadeva con il lassismo del recente passato, e neppure

deve andare disperso questo patrimonio di iniziative, proposte ed impegni. Piuttosto la nuova amministrazione di Roberta Tardani ha l’occasione di renderlo vivo e concreto, interpretando il cambiamento a giovamento di tutti i cittadini.

Lucia Vergaglia promotrice di Orvieto città della Costituzione assieme al professor Cuccodoro
Lucia Vergaglia, promotrice di Orvieto città della Costituzione, assieme al professor Cuccodoro
Annunci