Tutti gli articoli di Staff

....

Arriveremo a Roma, malgrado tutto

Anche ieri, sotto la pioggia battente, c’eravamo.

Dall’Umbria siamo in tanti. C’era Grillo, per il settantaseiesimo (76°) incontro pubblico dello Tsunami a 5 Stelle, che dopo Rieti arrivava a Viterbo.tsunami viterbo

Uno dei candidati alla Camera dei Deputati per la nostra regione, Alessandro Piano, era lassù, sul palco a mantenere vivo il collegamento streaming, con parabola ed impianti che permettono al “telefonino” di Salvo Mandarà, il nostro reporter per caso, di tenere uniti tutto il mondo in una diretta internazionale a 5 stelle. E’ uno che si sporca le mani Alessandro, un cittadino, uno che sotto la pioggia battente si arrampica e tiene su l’antenna per tutti noi.security

Mezzo MeetUp di Orvieto intanto era in giro per l’evento aiutando come poteva, discutendo con la gente, distribuendo programmi e portando quelli più grossi tra i “curiosi” dei vari gruppi locali storicamente più casinisti.

C’erano ben distinguibili un pò tutti, Pd, Sel, ma soprattutto centri sociali e Casapound. Tra di loro anche la stampa straniera, poi concentratasi sotto il palco, tra tutti i Giapponesi. Il fenomeno del MoVimento incuriosisce e va verso il contagio internazionale. Continua a leggere Arriveremo a Roma, malgrado tutto

Annunci

Mega eolico sul Peglia? No, Grazie.

il MoVimento5stelle dei Territori Orvietani esprime la sua netta contrarieta’ al progetto del megaeolico che si vorrebbe costruire sul MontePeglia.

Siamo quindi solidali con la popolazione dei comuni interessati da questo progetto ed inviamo i migliori auguri al neonato Comitato di tutela del montepeglia, dando anche l’appoggio completo alla raccolta di firme avviata dal comitato stesso.

eolico 2

 Con stupore, dati i tempi, si constata che anche questa volta si sia passati disinvoltamente sui luoghi, sulle teste e quindi sui destini di persone che vivono questi luoghi da sempre. Territorio ancora incontaminato quello del MontePeglia, che vedrebbe cosi’ sfumare questa prerogativa oggigiorno sempre piu’ rara e quindi fonte di pregio.

Cosi’, mentre si fanno sempre piu’ numerose le segnalazioni di tentativi simili in tutta la regione, giungono notizie di numerosi problemi giudiziari legati al mondo dell’eolico. Ma questi giochi sulle spalle delle popolazioni stanno per finire!

Entro pochi giorni le urne sentenzieranno la fine di un certo modo di intendere la politica! La cittadinanza deve Sempre poter esprimere il suo parere Vincolante per quanto concerne il proprio territorio, senza sotterfugi burocratici, e il MoVimento5Stelle e’ nato anche per questo, come tra le altre cose per una gestione consapevole e lungimirante delle risorse energetiche.

Prendiamo atto della decisione presa dai sindaci dei comuni interessati di negare il loro appoggio al progetto.Vigileremo da cittadini consapevoli e attivi sugli sviluppi del progetto confidando in un suo abbandono.

La Democrazia va Online

Subito DOPO le elezioni attiveremo il sistema decisionale Liquid Feedback per i nostri territori e per le collaborazioni a distanza.
NON sostituirà gli incontri ed i meetup che resteranno la sede deputata delle decisioni, ma sarà il posto dove si deciderà e condividerà la forma “scritta” di proposte di legge, proteste, richieste d’interrogazioni parlamentari, sia territoriali che in relazione ad altri territori.

Faremo dei corsi in sede per i meno preparati, avremo degli incontri e cominceremo a familiarizzare con gli strumenti che per le successive elezioni Grillo e Casaleggio ci inviteranno ad usare sempre di più. Chi vuole cominciare? si comici ad iscrivere qui (link), poi il 28 partiamo con chi c’è.

liquid 2

Orvieto: chi vota

Riportiamo dal comune di Orvieto le informazioni relative ai seggi ed al voto di domenica e lunedì prossimi. Cogliamo l’occasione non per chiedervi un voto ma per ricordarVi che la democrazia va esercitata, ed è questo il momento di farlo, se volete un cambiamento o se volete che tutto resti com’è la scelta è Vostra, la rispetteremo ma torneremo ad invitarVi a partecipare.

antipolitica-2COMUNICATO STAMPA n. 102/13 G.M. del 19.02.13

Elezioni Politiche del 24 e 25 Febbraio 2013: i dati sull’elettorato del Comune di Orvieto.
• Le sezioni elettorali scendono a 29 con l’accorpamento della sezione di Benano ad una sezione di Sferracavallo.

(ON/AF) – ORVIETO – La Sezione Demografica / Ufficio Elettorale del Comune di Orvieto rende noti i dati più significativi relativi alla consultazione del 24 e 25 febbraio 2013 per il rinnovo delle due Camere.
Gli Elettori votanti saranno 16.439 di cui 7.713 Maschi e 8.726 Femmine (alle Politiche del 2008 erano 16.929 di cui 7.961 Maschi e 8.968 Femmine; alle Europee del 2009 erano 17.182 di cui 8.056 Maschi e 9.126 Femmine; alle Regionali del 2010 erano 17.076 di cui 8.007 Maschi e 9.069 Femmine).
Il territorio comunale è suddiviso in 29 sezioni elettorali anziché 30. Infatti, la sezione n. 20 di Benano rimasta con soli 44 elettori è stata soppressa ed accorpata con la sezione n. 18 di Sferracavallo (il maggior numero di elettori spetta alla sezione n. 17 di Sferracavallo con 949 elettori iscritti, mentre la meno numerosa è la sezione n. 48 di Prodo con 48 elettori).
I Seggi n.ri 10, 11 e 12 di Ciconia ubicati nella Scuola Media di via dei Tigli, sono trasferiti alla Scuola Materna di Ciconia in via dei Ginepri.
A Sugano il seggio n. 23 ritorna alla sede originale della ex Scuola Elementare mentre il seggio n. 24 di Corbara è allestito presso la sede del teatro situato nel locale adiacente l’edificio della chiesa di Corbara. Continua a leggere Orvieto: chi vota

Tra sondaggi esteri e problemi pratici

Ancora una giornata campale, tra le notizie cui non vogliamo credere dei sondaggi esteri che ci danno numeri troppo grandi da far, davvero esagerati (come nella falsa pagina del Fatto qui sotto)ed i numerosi problemi pratici che ci fanno correre a destra e manca.

sondaggioni

Il dividerci tra i numerosissimo incontri, il rispondere online sulle numerose piattaforme (twitter, blog, forum, pagine facebook, mailing list, hangup e videoconferenze) la gestione delle affissioni, dei permessi, delle attività culturali e l’organizzazione dei rappresentanti di lista con le relative pratiche notariali e burocratiche. Noi non abbiamo le squadre ad hoc ed i fondi dei partiti e facendo tutto in casa la fatica, credetemi, è tanta, la tensione pure. Il piatto al centro del tavolo da gioco è assai imponente, c’è l’occasione di cambiare l’Italia e per paura d’intoppi sono mesi che controlliamo tutto non due ma tre o quattro volte.

rappresentanti di lista

Qui nessuno vuole sorprese, dobbiamo arrivare a Roma per tornare, vincenti, in Umbria e nei nostri territori per amministrare, e sarà un piacere.

Politica e territorio

No, non ci siamo dimenticati del territorio. Ci vedete impegnati in una partita epocale ma non ci dimentichiamo dei cittadini, delle esigenze e dei problemi. Non ci siamo dimenticati.

territorioNon ci vedrete fare sit-in di protesta al consiglio comunale in cui certifichiamo la gestione dei fondi dell’emergenza alla regione mentre si dovrebbe ripartire subito tra i territori interessati, non abbiamo ancora impugnato le decisioni che sottendono la conferenza dei sindaci per la gestione delle politiche energetiche, degli espropri e degli elettrodotti collegati al megaparco eolico ed al geotermico sull’Alfina, non abbiamo ancora effettuato interventi sui lavori al fiume e sulla complanare, neppure abbiamo affrontato le più piccole cose come l’ennesima sottrazione di spazi sociali come quello di Sferracavallo, come le folli scelte della variante sul Paglia.

Ma non preoccupatevi, non stiamo dormendo, prima stiamo posizionando i nostri uomini d’arme e le nostre donne d’azione, a Roma, tutti incazzati neri per darci la forza di fare, oltre che di protestare. Le idee ci sono, sono anzi già progetti, con un’ottantina o più di parlamentari alle spalle e con tutti Voi a darci una mano, a segnalare i problemi, ad amplificare la nostra voce senza dubbio potremo agire non fare chiacchiere, fare FATTI, che alla fine è la cosa che conta.

Frenesia elettorale ed impegni territoriali

Sono giorni convulsi, siamo tutti in piena frenesia elettorale.

inaugurazione dopolavoro a 5 stelleSolo ieri abbiamo inaugurato la nuova sede del MoVimento, la Casa a 5 Stelle dei Territori Orvietani che noi chiamiamo, poco fantasiosamente ma per capirci al volo, Dopolavoro a 5 Stelle. Anche oggi ci sono numerose riunioni in giro per la regione sui più svariati argomenti, tra presentazioni dei candidati alla cittadinanza, approfondimenti sulle tematiche dell’agenda a 5 Stelle e sulle questioni più care agli elettori, fino ad incontri più “tecnici” sulla piattaforma per le proposte di legge e d’intervento parlamentare online Liquid Feedback Umbria per la quale collaboriamo attivamente.

Gli Orvietani sono in prima linea anche per gli eventi nazionale: La grande maggioranza degli iscritti al MoVimento Umbri hanno indicato il nome del candidato Orvietano Massimo Maggi assieme al capolista al Senato Stefano Lucidi per il discorso finale di chiusura campagna elettorale sul palco di Roma il 22 prossimo.

Subito dopo la chiusura della campagna elettorale cominceremo finalmente la programmazione delle attività di sede, come lo sportello legale per il cittadino, le centro studi delle esigenze territoriali, il laboratorio informatico open source ed open hardware, la biblioteca sociale ed il bookcrossing, i corsi ed i seminari d’aggiornamento, gli incontri con personalità del mondo della cultura, della scienza, dell’arte e del lavoro. Continua a leggere Frenesia elettorale ed impegni territoriali

Inaugurazione del Dopolavoro a 5 stelle

Contro ogni recludescenza di superstizione abbiamo scelto domenica 17 per l’inaugurazione a 5 stelle qui ad Orvieto!

dopolavoro a 5 stelleIl Dopolavoro a 5 Stelle, la sede del MoVimento 5 stelle ad Orvieto Scalo, è nel piazzale della stazione, nell’edificio del Dopolavoro Ferroviario di Orvieto, proprio affianco all’ingresso della funicolare che porta al centro storico.

Un luogo di lavoro e di impegno sociale che da ormai troppi anni non si vede dedicato al contatto con lavoratori e quella che i media “amabilmente” chiamano società civile, cioè tutte quelle donne e quegli uomini che semplicemente sono i cittadini che rendono vivo e vitale, nonostante tutto, questo nostro martoriato e splendido paese.

Questa è la nuova Casa a 5 Stelle del nostro territorio, fate un salto a trovarci, se vi va. Dalla settimana dopo le elezioni comincerà la programmazione settimanale.

Castel Giorgio a 5 Stelle

Castel Giorgio

castelgiorgio5stelle 1Seicento metri sul livello del mare di territorio circondato da dimore storiche, castelli e beni paesaggistici di ogni sorta e di bellezza incomparabile. Un territorio coinvolto in un potenziale scempio con la nascente centrale geotermica e con le parole inquietanti del prof. Franco Barberi che, riconoscendone i rischi, esprimeva la propria gioia per affrontarli come una “bellissima” sfida.

Un comune in cui il sindaco ha recentemente rassegnato le dimmisioni e che dovrà presto presentare le liste per le prossime elezioni amministrative.

Un comune con una ricca produzione locale, con un distretto industriale tutto suo e con prodotti d’eccellenza. Un comune di confine, cuspide tra Umbria e Lazio, con caratteristiche comuni ad entrambi.  Un autentico laboratorio dell’Italia del domani, che dal vicino campo di campo di volo permette di osservare dall’alto tutta la bellezzadi questi territori, il ritirarsi del cemento ed il progredire d’insediamenti nuovi, ne rurali ne cittadini.

Qui, anche grazie a noi, sta nascendo Castel Giorgio a 5 Stelle, per voltare pagina con la vecchia politica, sviluppare assieme il programma della prossima amministrazione e guardare al futuro, con sicurezza e fiducia.