Archivi tag: malaffare

Solidarietà e vicinanza a chi rischia.

Abbiamo scelto per la prima volta una nota congiunta tra Meetup che diede origine alla lista del Movimento 5 Stelle ma che rappresenta solo una locale comunità di cittadini, e chi ne è stato eletto portavoce e parla come forza politica perchè questo problema trascende i ruoli ed investe l’essenza stessa del territorio, che una volta era il cuore verde d’Italia ed un fiore all’occhiello di natura, ambiente e salute che è inserito nelle famose “Aree Interne” dell’orvietano.

Quello che sta accadendo è davvero inquietante con tanti, troppi colpi di mano delle amministrazioni locali che dopo anni lasciano in eredità una terra dove cominciano a venire fuori scandali legati a traffici illeciti di rifiuti, inquinamento e minacce alla salute spesso sottostimate e per le quali non si è mai avviato un censimento. Ma ora si è passati ad un nuovo livello, ora ci sono le minacce di morte a chi vuole vederci chiaro. A loro, ai cittadini dei comitati come al “No Centrale Biomasse” presieduto in Fabro da Laura Margottini, che è il caso più recente, va la nostra più totale vicinanza e solidarietà. Cose del genere semplicemente non accadono dove gli Stati, le Amministrazioni locali e la politica sono coese e puntano alla sostenibilità ed al benessere. Evidentemente qui si è interrotto il possibile ciclo virtuoso ed a farne le spese, a subire inquinamenti ed infine vessazioni e minacce non sono che i cittadini del territorio ed occorre che chi di dovere, in questo caso lo Stato nel senso più alto del termine, intervenga e faccia la massima chiarezza, tutelando al tempo stesso l’incolumità delle vittime ed il loro diritto a continuare a cercare rispetto e verità.

Sia come cittadini ed attivisti, che come forza politica, non mancheremo di seguire la vicenda e tenere alta l’attenzione.
Auspichiamo che i tanti altri gruppi che in questi mesi hanno inondato di veline stampa le redazioni sulla tematica ambientale facciano esattamente come noi, sarebbe un bel segnale.

Annunci

Inchieste sulle cause dell’alluvione

Oltre quella doverosa della procura della repubblica nel proprio piccolo il territorio esprime la volontà di risalire alle cause ed alle responsabilità.
Claudio Lattanzi: autore di molte inchieste sul malaffare nel territorio Orvietano
Claudio Lattanzi: autore di molte inchieste sul malaffare nel territorio Orvietano

L’autore di Orvietopoli, “Scacco al Monsignore” e “La Mafia in Umbria”, Claudio Lattanzi, con i suoi colleghi sta preparando un’inchiesta sulle cause che hanno provocato l’alluvione tra Orvieto e Chiusi. Chi intende e può fornire materiale, documenti o semplici spunti, può farlo contattando i numeri 348 7382173, o763 3444247 o scrivendo a: c.lattanzi@intermediasnc.com.

Grazie in anticipo a chi vorrà collaborare.