Archivi tag: orvieto

Firma Day Orvieto

Con le dimissioni di Mario Monti si parte ufficialmente con la Raccolta Firme per il MoVimento 5 Stelle.

L’unico modo, infatti, per avere il simbolo del MoVimento 5 Stelle sulle schede elettorali è di raccogliere le firme necessarie per la presentazione delle liste.

Solo chi NON è in parlamento deve raccogliere le firme, gli altri NO. Firmando diamo la possibilità al M5S di presentarsi democraticamente alle elezioni politiche 2013!

Siamo in guerra titolava il libro di Beppe Grillo, il sistema dei partiti ed il partito dei tecnici ci ha dimostrato che è vero. Ebbene se il prezzo per un’Italia libera da questo circo è il darsi da fare noi siamo pronti e lo vedrete sul campo.

Insieme potremo farcela, insieme potremo rialzare la testa, insieme potremo guardarci negli occhi sapendo che i sacrifici di una vita non sono stati vani, non diventeranno pasto di una casta o della burocrazia d'[in]equitalia.

Il primo passo è la firma, quindi firmate e portate amici e parenti a firmare alla Casa Comunale, in piazza del Municipio, Orvieto Rupe, alla segreteria del primo piano dalle 9 alle 12 tutti i giorni tranne i festivi (sabato incluso).

Partecipate a questo primo firma day qui ad Orvieto,  Piazzale della Coop Orvieto Scalo, centro commerciale il Borgo via monte nibbio n°2, dalle 9 alle 13 e nel pomeriggio alla Torre del Moro Centro Storico di Orvieto, Corso Cavour n°87, dalle 16 alle 20.

Se volete poi Domenica tutti a Spoleto (nel pomeriggio) ed a Terni (in serata) per firmare assieme a Beppe Grillo. Come sempre tutto gratis, ma abbiamo tutti bisogno del vostro contributo. Insieme, con la testa alta e lo sguardo diritto nel futuro.

Annunci

Another brick in the wall

Dopo i lavori di ottobre, dopo le frane, dopo i riaffioramenti, dopo l’alluvione finalmente parte la “messa in sicurezza” sulla via della Rupe. Un pasticcio dopo l’altro avrà portato a ragionar meglio? Oppure invece che mettere un muro inclinato come regola d’arte vuole  a far da spalla alla sezione franosa, magari dotato degli scolatoi per le acque pluvie, si è messo un muretto di mattoni, impermeabile, senza sfoghi alla pressione idrica? Accidenti non sarà mica così?

Muretto anti frana

Signori cari, ma non è forse vero che far le cose secondo normativa è giusto ma farle anche a regola d’arte è molto meglio?
Beh… vedremo come andrà a finire, intanto guidate con prudenza.

Stay tuned and drive safetly

Nel frattempo ad Orvieto…

Mentre eravamo distratti dalla brusca accellerazione elettorale (motivata dalla volontà dichiarata di tenerci fuori dalla competizione frapponendo moltissimi ostacoli allo stesso voto) qui ad Orvieto cosa succedeva?

Orvieto, lo StemmaBeh… andrei con ordine. Intorno al Paglia, durante e dopo l’esondazione c’è stato un  grandioso attivarsi di volontari, gli angeli del fango, li avete visti tutti, erano quelli completamente fracidi affianco alle immacolate tutine gialle della “protezione” e poi? Benissimo poi l’ente che riunisce le varie Casse di risparmio territoriali ha attivato un fondo (ci metterà dei soldo, a fronte di uncerto interesse) ed il comune, un mese dopo, ha istituito un COI (Centro di Coordinamento Interforze) ovvero un’ennesimo ente che abbia la responsabilità di fare i lavori più urgenti di messa in sicurezza che poi faranno i Vigili del Fuoco ed indovinate da chi è composto? Il Centro di Coordinamento Interforze è composto dal Sindaco del Comune di Orvieto (o suo delegato) con funzioni di Presidente e da: un tecnico rappresentante della protezione civile della Regione Umbria, un tecnico rappresentante della Provincia di Terni, un tecnico del Settore Tecnico del Comune di Orvieto; un rappresentante della Protezione Civile Intercomunale e dal Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, cioè da quelli che già prima erano preposti ad occuparsene. Quindi boh.. non valeva la pena di darsi un colpo di telefono e mettere subito in sicurezza? In Rupe le cose non vanno molto meglio, il Centro Studi è finito nelle mani di tecnici che sembrano più dei curatori fallimentari per non lasciare in mano il cerino acceso della chiusura ad un partito od ad una personalità politica. Amen. Il piano traffico ed il piano parcheggi vengono rivisti per l’ennesima volta in un paio d’anni; vengono rivisti con costanza, prima o poi a furia di tentativi si troverà il modo più intelligente d’amministrare il centro storico no?Comunque indietro tutta con la ZTL dell’antico corso dei mercanti oggi corso Cavour, adesso si passa per un pò, i parcheggi pomeridiani sono gratuiti, ma è per le feste, forse si forse no, il parcheggio gratuito dell’ex caserma invece resta chiuso a noialtri ma aperto ai bus turistici a pagamento (al solito riscuote la Protezione Civile?), per gli abbonati ai parcheggi interesserà sapere che mentre loro che vivono in città devono pagare chi ci viene per lavoro come quelli che fanno traporto persone in piazza invece pagherà di meno e verrà incentivato in vari modi… a me tutto questo non  piace, ma, se volete, un bilancio traetelo Voi.

Inizia la Raccolta Firme

I Firma Day per Orvieto iniziano subito, anzi sono già iniziati.

raccolta_firmeDa stamane infatti è possibile firmare alla Casa Comunale, in piazza del Municipio, Orvieto Rupe, alla segreteria del primo piano dalle 9 alle 12 tutti i giorni tranne i festivi (sabato incluso).

Giovedì mattina presto, alla Stazione ore 6 antimeridiane, per venire incontro alle esigenze di quei tanti pendolari i cui orari non coincidono assolutamente con quelli ben più comodi cui i più fortunati sono abituati metteremo a disposizione un banchetto informativo, sarà forse anche possibile firmare ma non dipende da noi l’autentica delle firme quindi non lo garantiamo, tuttavia ci proveremo.

Un piccolo gesto democratico quello della firma, attraverso il quale chi NON è già presente in parlamento, superando il momento della raccolta ed una serie di adempimenti burocratici di una noia da governo tecnico, si manifesta il diritto di partecipare alla competizione elettorale.

Con entusiasmo incontreremo tutte quelle donne e quegli uomini che vorranno contribuire a permetterci di partecipare a questo confronto, così con piacere staremo li a raccogliere e discutere anche le Vostre idee  domande su programmi, idee, problemi del territorio e della nazione.

A presto dunque, e non portatevi la penna, quelle le abbiamo noi, Voi invece a firmare portatevi degli amici.

PS

Tutti gli aggiornamenti saranno (anche) sul calendario di Orvieto Civica: http://orvietocivica.com/calendario/

Prima riunione dei candidati Umbri al Parlamento

Il primo incontro, la prima riunione, dei candidati della nostra verde regione alle elezioni politiche 2013 ci sarà tra poche ore, qui ad Orvieto. In molti ancora non si conoscono tra di loro se non attraverso la rete e finalmente potranno abbracciarsi per iniziare il lungo viaggio verso roma e verso un futuro a 5 Stelle.

O.d.g:

1) In bocca al lupo alle/ai Candidati Portavoce a Cinque Stelle politica
2) Informazione dallo Staff (Samuele)
3) Proposta Todi per Struttura Regionale (gruppo Todi e gruppo Terni)
4) Composizione Staff Elettorale (proposta Assisi)
5) Condivisioni proposte di attività/banchetti raccolta firme/Tour Elettorali in attesa del Beppe medesimo
6) Supporto alle/ai Candidati (del tipo benzina, sigarette, bottigliette d’acqua … e molto altro)
EcoPranzo o EcoBuffet per tutti (possiamo anche organizzare qualcosa di tranquillo e veloce a max 10€)

Pomeriggio tema libero e proposte per i prossimi incontri.

Coordinate: Domenica 16.12.2012 dalle 10 in poi a: La Svolta EcoBar EcoOsteria – Via Giovanni Falcone, 20, Ciconia, Orvieto, TR, Italia

Tanto web a 5 stelle

Il web (s.m. pronunciato ùebb) è il fatto figo su cui si basa l’allure, l’appeal insomma la figaggine del MoVimento 5 Stelle. Quella cosa con lo Statuto detto Non Statuto e con il programma online (a.m. pronunciato ònlain, ònlaine se sei Orvietano)
dot-com-blank-woIn forza di questo fatto fighissimo del ùebb ònlaine troverete una pletora, marea, insomma un sacco di siti, blog o blogghe, forum e mailing list relativi all’argomento 5 stelle.
Orvieto Civica fa parte di questo circuito, oltre ad essere un punto di riferimento dell’energia politica del territorio ed essere un (piccolo) sprone motore del cambiamento delle attività amministrative locali. Continua a leggere Tanto web a 5 stelle

Spiritualità ed Economia

È sempre più alto l’interesse per i centri di spirtualità dal punto di vista turistico. Non più solo pellegrinaggio ma la ricerca di valori antichi, piu autentici forse, un nuovo percorso di crescita personale e sociale, una ricerca meditativa od anche l’occasione per visitare luoghi di culto di magnificenza incomparabile.orvieto-slideshow-05
Tale è dunque la natura di questa significativa realtà economica per la quale nella nostra splendida Orvieto esiste e si rafforza un’intera catena di valore nell’economia turistica e commerciale.
L’assurdo è che questo venda lasciato non alla libera concorrenza ma all’autentico far west dove l’amministrazione, che potrebbe giustamente rivendicare un ruolo d’indirizzo pare latitare come per non disturbare.
Mi si perdoni il riferimento religioso ma questo è un vero peccato.

Orvieto Ciclabile

La mobilità orvietana e quella territoriale è prevalentemente orientata all’utilizzo di mezzi privati su strada carrabile. E’ un dato di fatto, lo scenario è triste ma è questo.

Traffico nelle zone e negli orari nevralgici, disagio, inquinamento localizzato proprio nei pressi delle scuole e dei posti di lavoro, problemi di parcheggio per non parlare degli alti costi dei carburanti, bolli, revisioni e manutenzione rappresentano il generale spreco di risorse private che potrebbero essere altrimenti destinate al miglioramento della qualità della vita con ottime ricadute sociali, economiche e commerciali.

Una strategia di mobilità pubblica potrebbe tamponare tutto questo, ma una potente strategia di mobilità privata svincolata dall’uso-abuso dell’auto risolverebbe senz’altro larga parte dei problemi. Integrata nei nostri programmi territoriali c’è “Orvieto Ciclabile”

Orvieto Ciclabile
Orvieto CIclabile

“Orvieto Ciclabile” è un progetto che Orvieto Civica assieme agli amici del Movimento 5 Stelle e di molte realtà associative locali e del sito http://www.piste-ciclabili.com presenterà alla cittadinanza di concerto con la presentazione del programma locale per il movimento 5 Stelle, ed avrà una doppia valenza territoriale e turistica. Restate sintonizzati e pedalate con prudenza…

Stay tuned and ride safetly

Candidati Orvietani al Parlamento

Si sono da pochissimo concluse le “Parlamentarie” del MoVimento 5 Stelle già abbiamo i risultati definitivi.

Per l’Umbria risultano costituite le seguenti liste (in grassetto i candidati Orvietani):

Orvieto a 5 Stelle
Orvieto a 5 Stelle

LISTA AL SENATO:

1 STEFANO LUCIDI
2 MICHELE PIETRELLI
3 MASSIMO MAGGI
4 MARIA LUIGIA D’AMONE
5 CARLO CESARINI
6 GIOVANNI VENTOLA
7 CANDIDO BALUCCA

LISTA ALLA CAMERA:

1 TIZIANA CIPRINI
2 GALLINELLA FILIPPO
3 FILIPPO MARASCO
4 JACOPO MAROCCO
5 VALERIA DE MATTEIS
6 GIACOMO CRISTOFORI
7 ALESSANDRO PIANO
8 FEDERICO PASCULLI
9 LUCA BUSCIANTELLA

Tanti auguri a tutti, al capolista Stefano che all’ultima riunione regionale doveva tener la bimba di meno d’un anno in braccio per calmarla, alla capolista Tiziana che grazie a Lei in una delle regioni più maschiliste d’Italia possiamo dire “il cambiamento è cominciato”e poi auguri Orvietani ai due amici Massimo Maggi ed il classe 1987 Giacomo Cristofori (ma quale partito ha candidati così giovani?), espressione del nostro territorio e del nostro MeetUp.

Di entrambi approfondiremo la conoscenza nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, per ora godetevi il momento.

Enjoy the change

Piccoli professori e Grandi rischi

Può Franco Barberi, condannato a sei anni per le morti ed i ferimenti conseguenti ai mancati avvisi ed alla sottovalutazione del sisma che poi distrusse la città de L’Aquila in relazione alla sua carica di presidente della commissione grandi rischi, azzardarsi a sfidare le correnti geotermiche dell’Alfina.
Franco Barberi
Franco Barberi

Il professore alla domanda sui rischi dell’impianto previsto ha risposto proprio così. Ha detto che sarà una “sfida bellissima” affrontarli.

Certo, lui li affronta e se ne prende merito, noi paghiamo e ne subiamo conseguenze.
Che noia questi professori, escano dal retro della lavagna e si mischino un pò con chi vive tuti i giorni nei posti che loro conoscono solo attraverso le lenti distorcenti dei microscopi, attraverso i numeri di schematiche analisi od in foto d’epoca. La piantino d’esporre a grandi rischi sul serio i propri concittadini per vanità intelletuale ed assenza assoluta d’idee nuove. O vadano a godersi la pensione, trovando un posto che non è (ancora) sotto la lente di un loro collega. Continua a leggere Piccoli professori e Grandi rischi