Archivi tag: orvieto

A Città di Castello

Nella giornata di sabato 5 gennaio 2013, ci ritroveremo in P.zza Matteotti a Città di Castello, l’antica e bellissima Tifernum Tiberinum, per ringraziare tutti coloro che con il loro impegno hanno difeso la democrazia costringendo, con una forte pressione civica, a queste elezioni, costringendo la casta a creare un vero inferno mediatico fingendosi tutti contro tutti, accreditandosi percentuali bulgare in sondaggi risibili, e copiando, assurdamente, lo stesso programma del 5 Stelle pur di rimanere attaccati alle poltrone. Ah, se sarà un piacere.

Città di CastelloSaremo felici di condividere insieme, con quanti lo vorranno, il cammino da noi intrapreso.Ci saremo anche noi da Orvieto per dare una mano, ad informare ed a rispondere a qualche domanda come queste selezionate tra le tante che che ci giungono:

Perchè comprare nelle nostre città chilometro zero? Per motivi ecologici? Per non prendere l’auto?

No. Non per questo, sono vantaggi ma i 10 buoni motivi che proponiamo, tra i molti altri, sono questi.

  1. Perché sono nostri e Vostri Concittadini
  2. Perché sono vicini
  3. Perché collaborano nelle attività locali, nella vita locale
  4. Perché ai politici interessano più le realtà distanti ed internazionali
  5. Perché pagano sempre più tasse e sostengono il territorio
  6. Perché i nostri quartieri saranno sempre più brutti, deserti ed insicuri senza il commercio
  7. Perché nel commercio locale incontriamo le migliori personalità e professionalità
  8. Perché è il commercio che mantiene vivo il calore del luogo
  9. Perché senza il commercio locale molta gente sarà disoccupata o costretta al pendolarismo
  10.  Perché vogliamo le realtà locali più umane e più dignitose della vita e delle persone

Se vi par poco… Continua a leggere A Città di Castello

Annunci

Bilancio di fine d’anno (blob 2013)

Orvieto, la crisi ed il turismo che non c’è al ritmo di Santuario si, Santuario no. Riassetto delle viabilità “avanti Savoia”, si passa in piazza della Repubblica, adesso non più si va da Piazza del popolo a piazza delle Erbe anzi no tutto al contrario, si va a porta Romana anzi no, facciam così: “indietro Savoia”. Mi gira la testa.

orvieto-slideshow-08

Ma i parcheggi per gli orvietani, aumentano, ma costano, spariscono dalla caserma, ma quelli eran gratis, fai l’abbonamento al sotterraneo, mensile annuale anzi annuale ma per 17 ore su 24 così ogni giorno devi spostare l’auto, anche se sei malato, anche se sei stanco, anche se sei in ferie. Che mal di testa, ma ci sono i saluti; addio, addio alle università, addio centro studi, restano gli asili nido, pero aumentano i costi, raddoppiano gli sforzi del personale del nido, alcuni salteranno i pasti, alla materna il buono mensa si prende in banca, come fosse un mutuo, così imparano sin da piccoli, ne parliamo al bilanco, anzi no, i bilanci son votati votati dall’opposizione mentre la maggioranza si smonta e dimette un pezzo alla volta, intanto per legge il Tribunale va a Terni, che non è più provincia, anzi si, che mal di testa ho bisogno di un cachet, vado in farmacia, no non puoi l’abbiamo venduta, anzi no, intanto il comune, quindi anche io, denuncia il personale della farmacia comunale, perchè vien venduta? Non lo sai i privati lavorano meglio. Quindi era in passivo? No, era in attivo sennò chi se la comprava? Che mal di testa, che casino ma c’è già il jazz? No,Umbria Jazz va in serie B secondo la regione, anzi no, forse si ma si fa lo stesso. Che mal di testa mi manca la terra da sotto i piedi. Hai ragione lentamente frana, come lungo la salita, vicino al bar Igloo, riaffiorano anche tufi etruschi e nuovi pozzi, ma con una colata ed un muretto metteremo tutto a posto. Che mal di testa, cos’è questo rombo? Arriva l’alluvione, fortuna che ha travolto solo i mezzi, un’ora dopo e prendeva i bimbi che andavano a scuola, abbiamo culo, un grandissimo culo, non eravamo attrezzati, a sfangare ci hanno pensato i ragazzi delle scuole, e mentre loro scavavano per fortuna i capannoni hanno retto, nessuno aveva controllato ma hanno retto e non ci sono stati incidenti, abbiamo culo, un grandissimo culo, i vestiti coloratissimi dei ragazzi sono diventati tutti grigio fango ma sorridono felici, mentre quei tipi? Quelli coi vestiti gialli? Quelli gialli gialli? Belli visibili, lindi, senza macchie di fango? Non so… chi ha uniformi gialle qui ad Orvieto? Che mal di testa. Hai fatto l’abbonamento al parcheggio? Si, sennò era un casino dopo la chiusura dei parcheggi gratuiti e poi bisogna che con quei costi si coprano le spese di realizzazione e mantenimento dei parcheggi a pagamento, ma siamo pochi, in quanti lo abbiamo fatto? Non saprei ma è dimezzato. COSA? Mi levi il parcheggio gratis per costringermi a fare l’abbonamento e adesso? Quello che arriva adesso paga la metà? E non sei contento? Significa che adesso per coprirne i costi i soldi verranno presi con le tasse, a questo punto lasciavamo quello gratuito, no? Monti dice che ha salvato l’Italia e che si può pensare alla crescita, l’amministrazione locale che dice? Mi pare “Abbiamo salvato Orvieto, adesso pensiamo alla crescita….”
Che mal di testa, che mal di testa…

Fanello fermo con le 4 frecce

Ricordate? Pronti per marzo 2012

Il centro commerciale del Fanello avrebbe dovuto esser pronto per marzo 2012, avremmo potuto gioire di un cinema multisala di ultima generazione ed avremmo avuto ricadute economiche e lavorative su tutto il territorio.

orvieto-mossa-del-palio-immobiliareSiamo invece in presenza di un cantiere che non lavora, fermo con le quattro frecce, che se non fosse per il supermarket che illumina con le sue luci i posti auto, rasenterebbe la più desolante delle periferie delle grandi metropoli.

Qui ai piedi della rupe, in uno scenario d’incomparabile bellezza abbiamo semplicemente un’opera incompiuta, come al solito portata avanti senza un piano d’impresa degno di questo nome e con costi e ricadute sul territorio, come ad esempio le modifiche di viabilità e le opere d’urbanizzazione.

Il ritardo nella consegna dei lavori abbatte pesantemente i valori immobiliari del circondario, frena gli investimenti dei privati e ricade sul pubblico. Inevitabilmente.

 

Winter is coming

Sale e catene, speculazione.

Il solito dejavù invernale. Arrivano le prime brinate, e non si trova più una catena da neve, un pneumatico invernale ed i sacchi di sale che a prezzi modici fino a novembre erano disponibili in negozio o al supermarket.

“Tocca ordinarle, ma costeranno un pò di più, sa com’è…”

Certo che lo sappiamo, si chiama speculare, si mette nel sottoscala la roba, la si tira fuori quando è divenuta necessaria, ed è una pratica commerciale “scorretta”.

Intanto partono i posti di blocco e ci sono multe in arrivo per chi non si attrezza per tempo. Come dice la pubblicità di un famoso telefilm

“L’inverno sta arrivando. Winter is coming”

Winter+is+coming

Orvieto al Massacro Tour 2012

Anche noi di Orvieto andiamo a dare una mano agli amici di Spoleto e Terni per il Massacro Tour di Beppe Grillo. Al solito l’obbiettivo è questa benedetta raccolta firme a cui ci costringe la castaccia desiderosa di tenersi le poltrone ben strette al proprio posteriore. Servono firme altrimenti il MoVimento 5 Stelle, noialtri, non potremo partecipare alle elezioni.

grillo trE’ una corsa ad ostacoli burocratici, climatici e con vere e proprie trappole. In termini di fatica un vero massacro per chi si da da fare, un massacro cui partecipa anche il nostro testimonial d’eccezione.

Beppe Grillo ci sta dando una forte mano facendo una decina d’incontri al giorno, un vero e proprio Massacro Tour che terminerà proprio qui in Umbria, Domenica 23 con le due tappe di Spoleto (piazza Vittoria alle 19) e Terni (Piazza San Francesco alle 21.30) e se volete farvi un’idea del cosa vuol dire Massacro, beh… fateci un salto o guardate il Vostro estratto conto. Anche Voi siete al massacro, a questo punto venite con noi, staremo tutti sulla stessa barca ma forse, insieme, potremmo cambiar rotta. Noi ci saremo.

Let’s Funding

Serve una mano, anzi di più.

fundraiserPer farcela in questa competizione elettorale serve tutto l’aiuto possibile, se vi va quindi raggiungeteci ai banchetti, dateci una mano, iscrivetevi su Facebook (http://www.facebook.com/groups/movimento5stelleorvieto/), sul blog di Beppe Grillo (www.beppegrillo.it) ed al MeetUp (http://www.meetup.com/Orvieto-a-cinque-stelle/).

Abbiamo anche una rilevantissima necessità economica per cui, se volete, dateci una mano. Per Voi sono (pochi) euro, per noi sono benzina per andare a portare le Vostre necessità nei palazzi del potere. Fate quindi una piccola donazione con  Kapipal (http://www.kapipal.com/4ee8ca1a09ce48d1b0a7fec5c29ad51e), e fatela presto che il tempo stringe

Firma Day Orvieto

Con le dimissioni di Mario Monti si parte ufficialmente con la Raccolta Firme per il MoVimento 5 Stelle.

L’unico modo, infatti, per avere il simbolo del MoVimento 5 Stelle sulle schede elettorali è di raccogliere le firme necessarie per la presentazione delle liste.

Solo chi NON è in parlamento deve raccogliere le firme, gli altri NO. Firmando diamo la possibilità al M5S di presentarsi democraticamente alle elezioni politiche 2013!

Siamo in guerra titolava il libro di Beppe Grillo, il sistema dei partiti ed il partito dei tecnici ci ha dimostrato che è vero. Ebbene se il prezzo per un’Italia libera da questo circo è il darsi da fare noi siamo pronti e lo vedrete sul campo.

Insieme potremo farcela, insieme potremo rialzare la testa, insieme potremo guardarci negli occhi sapendo che i sacrifici di una vita non sono stati vani, non diventeranno pasto di una casta o della burocrazia d'[in]equitalia.

Il primo passo è la firma, quindi firmate e portate amici e parenti a firmare alla Casa Comunale, in piazza del Municipio, Orvieto Rupe, alla segreteria del primo piano dalle 9 alle 12 tutti i giorni tranne i festivi (sabato incluso).

Partecipate a questo primo firma day qui ad Orvieto,  Piazzale della Coop Orvieto Scalo, centro commerciale il Borgo via monte nibbio n°2, dalle 9 alle 13 e nel pomeriggio alla Torre del Moro Centro Storico di Orvieto, Corso Cavour n°87, dalle 16 alle 20.

Se volete poi Domenica tutti a Spoleto (nel pomeriggio) ed a Terni (in serata) per firmare assieme a Beppe Grillo. Come sempre tutto gratis, ma abbiamo tutti bisogno del vostro contributo. Insieme, con la testa alta e lo sguardo diritto nel futuro.

Another brick in the wall

Dopo i lavori di ottobre, dopo le frane, dopo i riaffioramenti, dopo l’alluvione finalmente parte la “messa in sicurezza” sulla via della Rupe. Un pasticcio dopo l’altro avrà portato a ragionar meglio? Oppure invece che mettere un muro inclinato come regola d’arte vuole  a far da spalla alla sezione franosa, magari dotato degli scolatoi per le acque pluvie, si è messo un muretto di mattoni, impermeabile, senza sfoghi alla pressione idrica? Accidenti non sarà mica così?

Muretto anti frana

Signori cari, ma non è forse vero che far le cose secondo normativa è giusto ma farle anche a regola d’arte è molto meglio?
Beh… vedremo come andrà a finire, intanto guidate con prudenza.

Stay tuned and drive safetly

Nel frattempo ad Orvieto…

Mentre eravamo distratti dalla brusca accellerazione elettorale (motivata dalla volontà dichiarata di tenerci fuori dalla competizione frapponendo moltissimi ostacoli allo stesso voto) qui ad Orvieto cosa succedeva?

Orvieto, lo StemmaBeh… andrei con ordine. Intorno al Paglia, durante e dopo l’esondazione c’è stato un  grandioso attivarsi di volontari, gli angeli del fango, li avete visti tutti, erano quelli completamente fracidi affianco alle immacolate tutine gialle della “protezione” e poi? Benissimo poi l’ente che riunisce le varie Casse di risparmio territoriali ha attivato un fondo (ci metterà dei soldo, a fronte di uncerto interesse) ed il comune, un mese dopo, ha istituito un COI (Centro di Coordinamento Interforze) ovvero un’ennesimo ente che abbia la responsabilità di fare i lavori più urgenti di messa in sicurezza che poi faranno i Vigili del Fuoco ed indovinate da chi è composto? Il Centro di Coordinamento Interforze è composto dal Sindaco del Comune di Orvieto (o suo delegato) con funzioni di Presidente e da: un tecnico rappresentante della protezione civile della Regione Umbria, un tecnico rappresentante della Provincia di Terni, un tecnico del Settore Tecnico del Comune di Orvieto; un rappresentante della Protezione Civile Intercomunale e dal Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, cioè da quelli che già prima erano preposti ad occuparsene. Quindi boh.. non valeva la pena di darsi un colpo di telefono e mettere subito in sicurezza? In Rupe le cose non vanno molto meglio, il Centro Studi è finito nelle mani di tecnici che sembrano più dei curatori fallimentari per non lasciare in mano il cerino acceso della chiusura ad un partito od ad una personalità politica. Amen. Il piano traffico ed il piano parcheggi vengono rivisti per l’ennesima volta in un paio d’anni; vengono rivisti con costanza, prima o poi a furia di tentativi si troverà il modo più intelligente d’amministrare il centro storico no?Comunque indietro tutta con la ZTL dell’antico corso dei mercanti oggi corso Cavour, adesso si passa per un pò, i parcheggi pomeridiani sono gratuiti, ma è per le feste, forse si forse no, il parcheggio gratuito dell’ex caserma invece resta chiuso a noialtri ma aperto ai bus turistici a pagamento (al solito riscuote la Protezione Civile?), per gli abbonati ai parcheggi interesserà sapere che mentre loro che vivono in città devono pagare chi ci viene per lavoro come quelli che fanno traporto persone in piazza invece pagherà di meno e verrà incentivato in vari modi… a me tutto questo non  piace, ma, se volete, un bilancio traetelo Voi.

Inizia la Raccolta Firme

I Firma Day per Orvieto iniziano subito, anzi sono già iniziati.

raccolta_firmeDa stamane infatti è possibile firmare alla Casa Comunale, in piazza del Municipio, Orvieto Rupe, alla segreteria del primo piano dalle 9 alle 12 tutti i giorni tranne i festivi (sabato incluso).

Giovedì mattina presto, alla Stazione ore 6 antimeridiane, per venire incontro alle esigenze di quei tanti pendolari i cui orari non coincidono assolutamente con quelli ben più comodi cui i più fortunati sono abituati metteremo a disposizione un banchetto informativo, sarà forse anche possibile firmare ma non dipende da noi l’autentica delle firme quindi non lo garantiamo, tuttavia ci proveremo.

Un piccolo gesto democratico quello della firma, attraverso il quale chi NON è già presente in parlamento, superando il momento della raccolta ed una serie di adempimenti burocratici di una noia da governo tecnico, si manifesta il diritto di partecipare alla competizione elettorale.

Con entusiasmo incontreremo tutte quelle donne e quegli uomini che vorranno contribuire a permetterci di partecipare a questo confronto, così con piacere staremo li a raccogliere e discutere anche le Vostre idee  domande su programmi, idee, problemi del territorio e della nazione.

A presto dunque, e non portatevi la penna, quelle le abbiamo noi, Voi invece a firmare portatevi degli amici.

PS

Tutti gli aggiornamenti saranno (anche) sul calendario di Orvieto Civica: http://orvietocivica.com/calendario/