Archivi tag: parlamento

Altro che “Vacanze” Romane

Ieri il lavoro ci ha trattenuto a Roma per tutta la giornata,

lucia a montecitorioL’occasione è stata lieta per seguire i lavori parlamentari a Montecitorio e per salutare alcuni amici a 5 Stelle; infatti incontrare Luigi di Maio e Roberta Lombardi fuori dalle agorà (con Roberta ci eravamo visti appena la settimana scorsa a Perugia) ma negli uffici del Parlamento, con il tempo di parlare un po’, è davvero inconsueto per dei privati cittadini.

Da cittadini Italiani, e comunitari, infatti si ha la possibilità di seguire la discussione sia alla Camera che al Senato, semplicemente chiedendo di entrare, mostrando i documenti e rispettando le prescrizioni d’abbigliamento; la cosa è interessante, fatelo. Però noi abbiamo avuto la possibilità di fare altro, come ad esempio di farci guidare da Filippo Gallinella, portavoce umbro del M5S alla Camera dei Deputati, nella cosiddetta “Sala della Regina” dove è conservato ed esposto l’originale della Costituzione Italiana, la fonte principale del diritto repubblicano, di ciò che come MoVimento abbiamo più volte dovuto difendere.

Un’emozione davvero notevole, che non ci ha distolto dal cogliere l’occasione per preparare gli incontri ad Orvieto di lunedì 12 e giovedì 22 ai quali contribuiranno altri nostri cittadini eletti e candidati sia alle amministrative che alle europee. E non ci ha distolto dal consegnare documenti e richieste di persona potendo approfondire in tempo reale le questioni legate e potendo rispondere a domande ed osservazioni che, ovviamente, non sono mancate data la qualità degli interlocutori. Questo di Roma, se entreremo in consiglio comunale, sarà sicuramente un appuntamento mensile finchè non risolveremo tutti i problemi legati ai territori.

Roma è bella e turistica, ma per noi, ieri, era un luogo di lavoro.

Restate sintonizzati

E’ solo l’inizio

Le ultime settimane sono state un vero spartiacque.

di-battista-parlamentoCon tutti i problemi dell’Italia e dei territori abbiamo potuto assistere a continui ingannevoli stravolgimenti della verità da parte dei politici di rango e di quell’onda fintamente “nuova” capeggiata dal sindaco Renzi. Giornalisti prezzolati o semplicemente disinformati hanno redatto attribuito a questi ultimi lodevoli meriti indicandoli come protagonisti di battaglie fatte invece dal M5S. Questo sarà il prossimo futuro, una continua macchinazione, un continuo valzer tra menzogne e cambi di bandiera. Lo vediamo anche qui in locale su siti web d’informazione territoriale e poi nelle congreghe delle liste civiche dove sempre le stesse persone sono di volta in volta presidenti, consiglieri o “cittadiniattivi” di decine di sigle diverse. (Ragassi, l’abito fa mica il monaco, ragassi…)

Il M5S ha portato una tempesta di democrazia nella politica italiana, squassando le arche del partitismo con potenti onde di trasparenza ed illuminando le aree più oscure delle lobby con abbaglianti lampi di spirito di servizio. Nessuno di costoro c’è abituato così chiedono aiuto ai loro gregari che, in piena emergenza e nonostante l’unica vera opposizione sia il M5S, si abbarbicano alle poltrone ricorrendo a colpi di  fiducia. Alessandro di Battista riepiloga bene la nostra situazione, le nostre idee, le nostre attività e quanto stiamo diventando forti e, per tutti loro, spaventosi. E parla di futuro, di come i risultati che stiamo ottenendo, sia quelli che la stampa schierata sta tacendo che quelli attribuiti ad altri da una stampa cialtrona e prezzolata, siano solo l’inizio…


Restate sintonizzati perchè questo #èsololinizio

Andare #Oltre…

Andare Oltre… cosa significa, cosa vuol dire? Dubbi che molti di coloro che ne hanno avuto notizie (mistificate) attraverso i giornali e la Tv, giustamente si pongono.

Riportiamo questo testo di Alessandro di Battista, uno dei Cittadini a 5 Stelle al Parlamento della nostra Italia, sperando possa essere una chiara risposta alle domande sorte dopo il V-Day di Genova.

#OLTRE, basta aprire gli occhi per non vedervi più!

#OLTRE, basta aprire gli occhi per non vedervi più!

Grazie Presidente,
Governo, Ministro Mauro, Ministro Franceschini, noi la fiducia non ve la daremo mai! Non siete credibili, fate finta di abolire l’IMU ma alzate le tasse sulla benzina, vi vantate di aver abolito il finanziamento pubblico ai partiti ma in realtà continuate a mettere le mani nelle tasche degli italiani oltretutto, pochi giorni fa, la Corte dei Conti ha sollevato la questione di costituzionalità di fronte alla Corte Costituzionale per tutte le leggi sui rimborsi ai partiti approvate dopo il referendum del 1993. Esattamente quel che NOI e soltanto NOI del Movimento 5 stelle diciamo da anni! La fiducia non ve la daremo mai perché non vi occupate di lavoro, perché ci avete svenduto all’Europa, perché siete il Governo del nulla mischiato con il niente, dell’immobilismo lugubre, delle collusioni con le concessionarie delle slot machine. Il governo del galleggiamento ingannatore, del meschino “tirare a campare”, un Governo drammaticamente staccato dalla realtà. Sembrate i violinisti sul Titanic che continuano a suonare mentre la nave affonda ma almeno loro lo facevano per dignità e rispetto per i passeggeri, voi la dignità l’avete irrimediabilmente perduta sui sentieri delle vostre carriere politiche. 

Noi la fiducia non ve la daremo ancor di più per la tragica politica estera che portate avanti. Pensiamo ai marò, lasciati marcire in India perché non siamo più un paese credibile, non abbiamo alcun peso a livello internazionale e abbiamo paura che battere i pugni sul tavolo indiano possa mettere in pericolo le commesse delle nostre multinazionali. Lo dissi mesi fa, gli interessi sono più importanti delle vite delle persone signori ministri! 

Pensiamo al caso Shalabayeva, eravamo il Paese dell’accoglienza e ora siamo quello dell’espulsione, una donna e una bimba consegnate nelle mani di un governo dittatoriale, tutto in nome della realpolitik, delle connessioni che Nazarbayev ha, non soltanto con Berlusconi. Berlusconi è stato per troppe volte l’alibi di qualcun altro. Quell’espulsione è stata ed è una vergogna e Alfano continua a sedere su quella poltrona, placido, tranquillo, sicuro di essere un INTOCCABILE. Come si sbaglia Ministro! Continua a leggere Andare #Oltre…

In difesa dell’art. 138 della Costituzione

Il 6 di Settembre inizierà alla Camera la discussione sulla modifica dell’art. 138 della Costituzione, l’articolo-cassaforte che stabilisce come si cambia la nostra Carta. Tre giorni dopo, il 9, si voterà e poi di corsa in discussione al Senato: in quattro e quattr’otto perché c’è urgenza di presidenzialismo.

I parlamentari M5S sono stati gli unici a fare l’impossibile per mettersi di traverso a questo scempio, comprese lunghe sedute notturne in aula, e sono riusciti almeno ad evitare che il 138 si facesse a pezzi furtivamente ad Agosto.

Unitevi alla petizione Online:

Nel prossimo weekend saremo presenti in tutte le piazze d’Italia insieme ai cittadini: in questo [LINK] la mappa Google che segnala i nostri banchetti e le nostre agorà.

flyer5I cittadini parlamentari del MoVimento 5 Stelle saranno presenti a Roma, negli infopoint di piazza Montecitorio e piazza San Silvestro, nei giorni 6/7/8 Settembre.

 

Eccoci,

Parlamento-debutta-il-Movimento-5-Stelle.-Diretta-streaming-dalla-CameraLa prossima settimana sarà portata in aula la mozione del MoVimento 5 Stelle sulla scuola, università e cultura che chiede il ripristino dei fondi tagliati nella precedente legislatura, di quei soldi portati via.

Si è lavorato tanto ed in silenzio nelle prime settimane trascorse in Parlamento mentre i media continuavano ad attaccarci ad ogni pretesto.

Adesso ci siamo e cominciamo, a commissioni insediate, a poter portare con efficacia sempre maggiore la vostra voce alle camere.

Così, dopo le tante dichiarazioni del nostro primo ministro, Enrico Letta, dopo le tante buone intenzioni manifestate dal ministro dell’Istruzione, Carrozza, e dal ministro della Cultura, Bray, ci aspettiamo che la maggioranza sappia fare i fatti e non limitarsi alle aprole, che quei Parlamentari che appoggiano il governo votino compattamente questa mozione.

Che possa rinascere la speranza per i giovani, che si dia futuro a questo paese  che da sempre ha saputo rinascere e risorgere, che da sempre è stato il faro della Cultura e della Sapienza di questo mondo.

Restate sintonizzati:

Lettera a Sallusti e Giletti

Caro Sallusti, Caro Giletti,

La simpatia personale che porto al Vostro acume professionale ed alla Vostra onestà intellettuale è secondo solo alla stima che ho dell’equilibrio e della limpidezza dei vostri commenti politici. Tuttavia a tal proposito mi permetto alcune piccole insignificanti noticine.

In tanti credono aquello che sentono da te, Giletti, o leggono da te, Sallusti, robe come:“i grillini non vanno oltre la protesta” e “a Roma non fanno nulla”.

collage sallusti e giletti

Questo bignami, questo “Camera Cafè”, è anche per Voi, per evitare che in futuro facciate tali evidenti sbagli, così non sarete chiamati affettuosamente “pappagalli delle tv e dei giornali”, noi questo non lo vogliamo. Vogliamo che Voi abbiate le corrette informazioni per scegliere se fare correttamente il Vostro lavoro.

Insomma, carissimi, Vi abbiamo visto troppo concentrati su questioni di “diaria” da migliaia di euro e relativi scontrini per numero sei painini con formaggio presi dal salumiere, tanto da dimenticare che nel frattempo quei cittadini a 5 Stelle fanno risparmiare allo Stato oltre 50 milioni di euro e mentre Pd e Pdl come di consueto si danno da fare per, sembra, spartirsi il potere e mantenere il consenso in tv, discutendo leggi per estromettere i movimenti dalla vita politica, il Movimento 5 Stelle si è finora occupato di finanziamento alle imprese,di Equitalia, di OGM,di cellule staminali , di omofobia e unioni civili, di lotta alla violenza sulle donne , del MUOS, di test INVALSI, di rifiuti zero. Continua a leggere Lettera a Sallusti e Giletti

Gli astronauti…

Siamo come in quei film degli anni settanta.

E’ l’epoca del programma spaziale, un tempo in cui non c’erano i telefonini, i tablet ed internet, non c’era Facebook o Twitter, non c’era il banco surgelati in salumeria, non c’era la Lega, ne il PD, ne il PDL e neppure, figurarsi, ci si immaginava il MoVimento 5 Stelle. A quei tempi non c’era il buco nell’ozono, non c’erano i contratti a progetto, non c’erano zone industriali abbandonate, erano pochissimi i bar senza juke box.E nel cinema trovavi i film con gli astronauti, con questi pazzi incoscenti che a bordo di razzi spaziali spinti da motori in grado di frantumare montagne si spingevano oltre i limiti dell’umana possibilità, superando le colonne d’Ercole dell’atmosfera.

Quand’ecco l’imprevedibile, il problema, l’inghippo, il sabotaggio che li costringe li, sospesi in orbita, troppo in alto per rinunciare, ma ancora lontani dalla meta.astronauta russoIeri tutti noi del MoVimento 5 Stelle ci siamo sentiti come quegli astronauti bloccati, costretti, nel rispetto delle istituzioni di cui ormai facciamo parte, a subire lo sbracciarsi in applausi ai nuovi moniti del Presidente Napolitano. Costoro in barba alla volontà dei propri stessi elettori, hanno fatto il patto con Monti (le banche, il fiscal compact, l’Europa che non è dei popoli ma della finanza) e Berlusconi. Prontamente la magistratura ha distrutto le intercettazioni della trattativa Stato-Mafia e nei risultati elettorali del Friuli ci siamo visti dimezzare i voti presi pochi mesi fa, tutto in poco più di 24 ore… Continua a leggere Gli astronauti…

Orvieto – Roma, sola andata

Si è svolto l’atteso incontro dei candidati Umbri al Parlamento Italiano del MoVimento 5 Stelle. Nel piacevole ambiente dell’Eco Osteria di “La Svolta” con la presenza di delegati portavoce dei moltissimi MeetUp della nostra verde regione i giovanissimi ma esperti ed intrapendenti candidati Deputati e Senatori della Repubblica honno cominciato a tracciare il percorso, la rotta, verso Roma.Capolista alle elzioni politiche 2013

Un lungo tragitto ricco, sin dalla partenza, di trappole messe ad arte dalla spaventatissima classe politica al governo ed asperità burocratiche che infastidiscono e rallentano il cammino democratico. Ma niente panico, ce la possiamo fare. Possiamo dare voce a tutti gli esclusi sommersi dal tanfo della casta e schiacciati dal peso di istituzioni consumate dal tempo ed occupate non da uomini di rinnovamento ma da vecchi baroni che mirano solo al mantenimento dello status quo.

L’appassionata partecipazione e la volontà di cambiamento saranno il faro che illuminerà la strada che ci potrà portare fuori da questa lunga notte, iniziata tempo fa col berlusconismo e proseguita a forza di governi che di tecnico non hanno solo il nome ma la caparbia ottusità di quelle macchine che ripetono ossessivamente lo stesso programma, che funzioni o no, che serva o che sia dannoso.

Abbiamo conosciuto e messo in relazione delle belle persone, con idee semplici e chiare, aderenti ad un programma volto a creare un vero e definitivo cambiamento, ci saranno mille ostacoli ma arriveremo a Roma… malgrado tutto.

Candidati Orvietani al Parlamento

Si sono da pochissimo concluse le “Parlamentarie” del MoVimento 5 Stelle già abbiamo i risultati definitivi.

Per l’Umbria risultano costituite le seguenti liste (in grassetto i candidati Orvietani):

Orvieto a 5 Stelle
Orvieto a 5 Stelle

LISTA AL SENATO:

1 STEFANO LUCIDI
2 MICHELE PIETRELLI
3 MASSIMO MAGGI
4 MARIA LUIGIA D’AMONE
5 CARLO CESARINI
6 GIOVANNI VENTOLA
7 CANDIDO BALUCCA

LISTA ALLA CAMERA:

1 TIZIANA CIPRINI
2 GALLINELLA FILIPPO
3 FILIPPO MARASCO
4 JACOPO MAROCCO
5 VALERIA DE MATTEIS
6 GIACOMO CRISTOFORI
7 ALESSANDRO PIANO
8 FEDERICO PASCULLI
9 LUCA BUSCIANTELLA

Tanti auguri a tutti, al capolista Stefano che all’ultima riunione regionale doveva tener la bimba di meno d’un anno in braccio per calmarla, alla capolista Tiziana che grazie a Lei in una delle regioni più maschiliste d’Italia possiamo dire “il cambiamento è cominciato”e poi auguri Orvietani ai due amici Massimo Maggi ed il classe 1987 Giacomo Cristofori (ma quale partito ha candidati così giovani?), espressione del nostro territorio e del nostro MeetUp.

Di entrambi approfondiremo la conoscenza nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, per ora godetevi il momento.

Enjoy the change